gayatri

Vuoi rimuovere gli ostacoli dal tuo cammino?
Acquisire saggezza e accrescere la tua spiritualità?
Essere protetto dalle ingiurie dovunque tu sia?
Far risplendere il tuo intelletto?
Accrescere il potere della tua parola?
Dissipare il velo dell’ignoranza e dell’oscurità?

Se veramente vuoi tutto questo, il mantra giusto per ottenere questi doni è il Gayatri Mantra o “Savritri Mantra”. E’ il Re dei mantra ed è uno dei più antichi che ci sono stati trasmessi dalla millenaria tradizione Vedica.

Considerato tra i mantra più potenti, lo stesso Krishna nella Bhagavad Gita, per affermare la Sua natura divina, proclama al principe Arjuna “Tra i mantra io sono il Gayatri”.

Gayatri è un inno alla gioia.

La radice sanscrita“Gaya” significa gioia, da cui derivano i nomi greci “Gea o Gaia” riferiti alla Dea Madre. In latino lo stesso fonema diviene “Caius” pronunciato “Gaius”, ovvero gioioso, anche l’inglese “Gay” mantiene lo stesso significato.

La tradizione vuole che questo mantra provenga direttamente da Gayatri Devi, la Dea dai cinque volti, trasmesso direttamente agli antichi Rishi i quali ne avevano accuratamente sezionato i suoni per renderlo potente ed efficace.

Si dice che la Dea Gayatri domini i cinque sensi, e che li protegga a chiunque canti il suo mantra.

Gayatri è la madre che ci protegge nel percorso di questa vita e ci aiuta ad ottenere gli obiettivi più ambiziosi. I risultati del grande grammatologo sanscrito Panini e del saggio Vidyaranya (patrono e santo del grande Impero Vijayanaragar) sono attribuiti alla recitazione del Gayatri.

Gayatri è il mantra che ci collega direttamente a “Surya” l’energia maschile e “Savitri” l’energia femminile che risiedono nel Sole. Recitando il mantra diveniamo consapevoli di questa grande forza che entra nei nostri cuori e li fa risplendere di gioia e ci allontana dall’oscurità. Recitarlo ci porterà gloria e consapevolezza.

Il mantra va recitato tre volte al giorno, mattino, pomeriggio e sera. E’ possibile cantarlo per 3, 9 o 18 volte, ma il massimo beneficio si ottiene ripetendolo per 10/ 8 volte.

Come per ogni mantra l’esatta pronuncia è imprescindibile .

Ho trascritto per te il Gayatri, per impararlo con la giusta pronuncia ti rimando al seguente video di youtube

Gayatri Mantra :

Om Bhur-Bhuvas-Suvah

Tat-Savitur-Varenyam Bhargo

Devasya Dhimahi

Dhiyo Yo Nah

Pracodayat

Rg-Veda III.62.10

Traduzione:

OM (“Pranava” – Quelo che é – Realtà Divina – Brahman)

Noi Meditiamo (Dh?mahi)

Sulla Radiosità (Bhargas)

Di questa divina Realtà (Devasya) Surya e Savitri

Pronte per essere adorate (Varenyam)

Nella Sorgente (Savitur)

Nei piani dei tre mondi fenomenici.

Il grossolano fisico (Bhur), il sottile astrale (Buvah) e il causale spirituale (Suvah)

Che la Suprema Divina Realtà (Tat)

Illumini (Pracodayat)

Il nostro (Nah)

Buddhi o intelletto (Dhiyah)

Perchè noi possiamo realizzare la nostra Suprema Realtà

Ed ora ti dono questa meditazione che puoi fare solo dopo che hai imparato il mantra:

“Meditando sulla radiosità di Surya e Savriti (il Sole) e onorando il loro splendore che irradia d’amore la Terra , le sue creature e il tuo cuore, che la tua mente si illumini e trovi la vera natura trascendentale.”